Il ministero parla

The Ministry speaks

Numero 03, 2019

The Ministry speaks

India Perspectives |autrice

Numero 03, 2019


Mentre milioni di indiani si sono uniti per esprimere il proprio voto in quello che è stato giustamente chiamato uno dei più grandi festival della democrazia, consideriamo cosa potrebbero significare i risultati di questa enorme legitti...

Mentre milioni di indiani si sono uniti per esprimere il proprio voto in quello che è stato giustamente chiamato uno dei più grandi festival della democrazia, consideriamo cosa potrebbero significare i risultati di questa enorme legittimazione per una governance stabile e trasparente. Successivamente andremo ad Osaka, in Giappone, sede del vertice del G20 del 2019, per capire la posizione risoluta e l’approccio innovativo della nuova immagine dell’India nei confronti della comunità diplomatica globale. Analizzeremo anche come la politica estera del paese sia riuscita ad adattarsi con uno scenario diplomatico multilaterale in rapida evoluzione nel XXI secolo.

L’associazione dell’India con l’arte deriva da un patrimonio artistico che risale a molti secoli fa, un patrimonio che è stato quasi perfettamente preservato in quanto tramandato con cura da una generazione all’altra. Un patrimonio che è riuscito a catturare l’attenzione globale, in quanto sapientemente curato e messo in mostra dal Padiglione indiano

della Biennale di Venezia 2019. Ritorneremo quindi a casa, per saggiare la bellissima origine culturale di Calcutta; l’eredità lucknawi della capitale bengalese è una testimonianza di Wajid Ali Shah, il Nawab di Awadh e il pronipote del Nawab, Shehenshan Mirza, ci guiderà attraverso il mini-Lucknow di Calcutta. Rivisiteremo le varie esibizioni teatrali e cinematografiche che hanno fatto di Girish Karnad un attore, scrittore e drammaturgo, rendendolo un rappresentante del popolo e poi viaggeremo verso New York per l’edizione annuale dell’Indian Film Festival, che ha messo in mostra lo splendore cinematografico dell’India nel mondo.

Per la nostra sezione fotografica, faremo un breve viaggio intorno al mondo in occasione della Giornata Internazionale dello Yoga, sperimentandone le svariate sfumature della sua celebrazione a livello globale. Accompagneremo poi la famosa chef Sarah Todd mentre il cibo delizioso prenderà il sopravvento guidandola attraverso un delizioso tour nella bellissima e vibrante città di Ahmedabad, nel Gujarat. Con il trekking che diventa una delle attività più frequenti praticate nei viaggi d’avventura, ci occuperemo anche delle organizzazioni che stanno lottando per mantenere la nostra bella e maestosa Himalaya pulita, verde e priva di rifiuti, per le generazioni a venire. Ripercorreremo la storia di un tessuto tradizionale chiamato Mashru, che negli anni è stato riscoperto come tessuto delicato che include il comfort del cotone e l’eleganza della seta. Daremo quindi un’occhiata ai recenti sviluppi e successi della gioventù indiana nello scenario globale con il vincitore del bronzo olimpico Gagan Narang.

Infine, conosceremo alcuni dei più grandi imprenditori che hanno sostenuto la crescita economica dell’India con i loro ideali visionari e un’ambizione inestinguibile. Comprenderemo anche come il pensiero progettuale di ciascun indiano sia diverso, ma simile al tempo stesso. Essendo una delle più antiche civiltà in assoluto, cercheremo di capire in che modo secoli di progressi intellettuali abbiano definito la “progettualità indiana”.

error: Content is protected !!